La strategia per la transizione energetica di Saipem è articolata principalmente intorno al mercato cosiddetto Bio-X che include diversi settori che sfruttano materie prime di tipo biologico come i biocarburanti e le bioplastiche.

II processi e le tecnologie di produzione di biocarburanti, con particolare attenzione al bioetanolo di seconda generazione, sono stati approfonditamente studiati.

In questo quadro abbiamo firmato un accordo con Versalis per promuovere la tecnologia PROESA® utilizzata per produrre bioetanolo sostenibile e sostanze chimiche da biomassa lignocellulosica. Saipem e Versalis forniranno soluzioni integrate e tecnologicamente avanzate per la produzione sostenibile di bioetanolo.

Il processo PROESA® non utilizza come materia prima colture destinate al consumo umano, ma produce bioetanolo di seconda generazione tramite un processo di idrolisi e successiva fermentazione di biomasse agricole disponibili in abbondanza, quali scarti agricoli, trucioli di legno e colture energetiche. Inoltre, siamo anche attivi nelle tecnologie bioplastiche in cui si manifestano partnership e opportunità di business per il PLA (acido polilattico).

Un’indagine approfondita è stata sviluppata anche nelle tecnologie della plastica biodegradabile e biobased e al momento stiamo sviluppando uno studio di fattibilità al fine di realizzare un impianto PLA da 30 ktA nel Nord Italia. Il PLA è un poliestere termoplastico non derivato dal petrolio ma da materie prime organiche tramite la fermentazione C.

Per quanto riguarda la conversione delle biomasse, un’indagine approfondita è stata dedicata ai processi e alle tecnologie di produzione di Biofuel da biomassa liquida e biomassa solida con le tecnologie di idro-trattamento di oli vegetali o idrolisi enzimatica e fermentazione di residui di lavorazione del legno o paglia o scarti solidi di lavorazione di alimenti.

Un’attenzione particolare si sta ponendo anche sulla gestione e trasformazione dei rifiuti solidi urbani, a valle dei processi di ri-uso e di ri-ciclo, con le tecnologie WASTE-TO-X al fine di produrre bio-GAS, metanolo e/o combustibili sintetici.

Efficienza energetica e tecnologica a bordo della nostra flotta E&C

Nel contesto della nostra strategia a breve e medio/lungo termine per raggiungere Net-Zero, poiché i combustibili alternativi affrontano sfide e barriere tecniche, mentre rinnoviamo la flotta di navi E&C Offshore, ci stiamo anche concentrando sulla ricerca di soluzioni pratiche per l’adozione di combustibili a basse emissioni di diossido di carbonio per i nostri asset esistenti.

Le nostre soluzioni per l'economia circolare

Riciclo delle plastiche

Abbiamo una comprovata esperienza nell’applicazione delle tecnologie petrolchimiche.

Scopri di più