MANIFA CORE HYDROCARBON FACILITIES

Stefano GioiaManifa
Project Manager

Sono entrato a far parte del Progetto Manifa all'inizio del 2010, seguendo dapprima le attività di ingegneria e procurement per la sede centrale, e trasferendomi poi in Arabia Saudita per seguire la fase di costruzione in loco, con la nomina a Project Manager nel novembre 2012. Il progetto è ora nella fase di close-out e, tirando le somme, vorrei sottolineare gli eccellenti risultati raggiunti. Nella fase di acquisizione e negoziazione il progetto si caratterizzava per la sua natura strategica, cui è seguita una fase esecutiva ricca di sfide e stimoli. Ho coordinato e verificato l'esecuzione del progetto, garantendone il completamento nel rispetto degli obblighi contrattuali, dei requisiti ed obiettivi del cliente e dei tempi e costi stabiliti, assicurando il raggiungimento dei target di qualità, salute, sicurezza e ambiente. Sono stato parte attiva in tutte le negoziazioni con il cliente durante la prima fase del progetto, e in seguito alle diverse modifiche che il contratto ha subito durante le trattative, ho gestito tutti i lavori supplementari e le varianti nella fase di ingegneria, procurement e costruzione. Ho gestito i rapporti con il cliente, mirando a mantenere buone relazioni, sempre nel rispetto degli obblighi contrattuali. In collaborazione con i dipartimenti di ingegneria, procurement e costruzione, e con l’unità commerciale e il contract management, ho fornito assistenza al Project Director nel corso delle lunghe negoziazioni con il subappaltatore principale per la rinegoziazione del suo contratto a seguito del suo fallimento. Come conseguenza, Saipem è stata costretta a stabilire un rapporto contrattuale diretto con oltre venti diversi appaltatori, con i quali ho gestito tutte le questioni inerenti l'esecuzione del progetto, garantendo la continuità delle attività di cantiere e il corretto flusso di consegne dei materiali e delle attrezzature, in linea con le priorità del programma di costruzione. Vorrei sottolineare l'eccellente e tempestiva risposta di tutti i membri del team Saipem, che è stato ampliato per poter gestire questo nuovo scenario e che, grazie a una leadership forte e motivante, è stato in grado di agire tempestivamente, dimostrando spirito di iniziativa, capacità e impegno, rendendo così possibile il completamento del progetto. Il primo impianto di separazione gas-oil (GOSP) è stato consegnato il 30 marzo 2013, con piena soddisfazione di Saudi Aramco, che ha dato il via alla produzione il 10 aprile 2013, tre mesi prima del previsto. L'ultimo GOSP è stato consegnato il 25 giugno 2013. Vorrei cogliere questa opportunità per ringraziare tutto il personale con cui ho lavorato al progetto, e che ha contribuito alla mia crescita personale e professionale. Spero che le mie parole possano essere fonte di incoraggiamento per tutte le persone che ogni giorno lavorano con grande impegno per raggiungere gli obiettivi del progetto, con piena soddisfazione del cliente e di Saipem.

metatags injection