Calendario finanziario

 
Calendario
Previous Month    Lug   2014 Next Month  
 Lu   Ma   Me   Gi   Ve   Sa   Do 
30 01 02 03 04 05 06
07 08 09 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31 01 02 03

Outlook Web App

Saipem: il CdA approva il resoconto intermedio al 30 settembre 2010

27 ottobre 2010; h 14:45

Risultati record nei nove mesi

  • L'Utile netto adjusted dei primi nove mesi del 2010 raggiunge il livello record di 591 milioni di euro con un incremento dell'8,6% rispetto al corrispondente periodo dell'esercizio precedente.
  • L'Utile netto adjusted del terzo trimestre del 2010 ammonta a 211 milioni di euro con un incremento del 24,1% rispetto al corrispondente periodo dell'esercizio precedente.
  • Le acquisizioni di nuovi ordini dei primi nove mesi del 2010 ammontano a 9.623 milioni di euro (6.949 milioni di euro nei primi nove mesi del 2009) e il portafoglio ordini residuo al 30 settembre 2010 si attesta a 20.150 milioni di euro (18.354 milioni di euro al 30 settembre 2010).
  • Gli investimenti tecnici effettuati nel corso dei primi nove mesi del 2010 ammontano a 1.153 milioni di euro rispetto a 1.214 milioni di euro del corrispondente periodo dell'esercizio precedente.

  • Reintegrato il Consiglio con la cooptazione di un nuovo Amministratore.

San Donato Milanese, 27 ottobre 2010.Il Consiglio di Amministrazione di Saipem SpA ha oggi esaminato il resoconto intermedio di gestione del Gruppo al 30 settembre 2010 (non assoggettato a revisione contabile).

(milioni di euro)
Terzo trimestre 2009Secondo trimestre 2010Terzo trimestre 20103° trim. 2010 vs
3° trim. 2009
(%)
primi nove mesi 2009primi nove mesi 2010sett.10 vs sett.09 (%)
2.5422.7462.81810,9Ricavi7.7008.2036,5
39545347119,2EBITDA1.1971.33511,5
28433133919,4Utile operativo86696611,5
17019821124,1Utile netto adjusted5445918,6
17019822733,5Utile netto54460711,6
28132034322,1Cash flow adjusted8759609,7
33437037111,1Investimenti tecnici1.2141.153(5,0)
1.8814.3812.56436,3Ordini acquisiti6.9499.62338,5

Come più volte evidenziato, i volumi di ricavi realizzati e la redditività ad essi associata, specialmente nelle attività Offshore e Onshore, e in misura inferiore nell'attività di Perforazione, non sono lineari nel tempo, dipendendo tra l'altro, oltre che dall'andamento del mercato, da fattori climatici e dalla programmazione dei singoli lavori. Conseguentemente, i dati di una frazione di esercizio possono variare significativamente rispetto a quelli dei corrispondenti periodi di altri esercizi e non consentono l'estrapolazione all'intero anno.

Gli investimenti tecnicieffettuati nel corso del terzo trimestre del 2010 ammontano a 371 milioni di euro (334 milioni di euro nel terzo trimestre del 2009), così ripartiti:

  • per l'Offshore: 166 milioni di euro, relativi principalmente ai lavori di costruzione e
    approntamento di un nuovo pipelayer e di un field development ship per acque profonde, alle attività di conversione di una petroliera in una unità FPSO, alla costruzione di una nuova yard di fabbricazione in Indonesia oltre a interventi di mantenimento e upgrading di mezzi esistenti;
  • perl'Onshore:7milionidieuro,relativialmantenimentodell'assetbase;
  • per il Drilling Offshore: 139 milioni di euro, relativi principalmente ai lavori di approntamento di due piattaforme semisommergibili, oltre a interventi di mantenimento
    e upgrading sui mezzi esistenti;
  • per il Drilling Onshore: 59 milioni di euro, relativi principalmente alla costruzione di due impianti e all'upgrading dell'asset base.

Gli investimenti dei primi nove mesi del 2010 ammontano a 1.153 milioni di euro, contro 1.214 milioni di euro dei primi nove mesi del 2009.

Per quanto riguarda il piano di investimenti, nel corso del trimestre:

  • pl jack-up Perro Negro 8 è stato consegnato dal cantiere Drydocks World Graha (Indonesia) ed è stato trasportato nel Mediterraneo dove è previsto iniziare a operare per conto Eni nei prossimi giorni;
  • il semisommergibile di perforazione Scarabeo 8 ha lasciato il cantiere Fincantieri di Palermo ed è in navigazione verso il cantiere norvegese Westcon dove è previsto arrivare il 30 ottobre. Nel nuovo cantiere verranno sostituite alcune componenti danneggiate dall'incendio occorso nel mese di Giugno, che nel frattempo sono in fase di consegna da parte dei fornitori, e successivamente il mezzo effettuerà il commissioning e i test operativi;
  • il semisommergibile di perforazione Scarabeo 9 ha lasciato il cantiere Yantai CIMC Raffles (Cina) ed è in navigazione verso il cantiere Keppel di Singapore con arrivo previsto ai primi di Novembre. Il mezzo effettuerà nel nuovo cantiere il commissioning e i test operativi.

Dismissione di asset "non core"
Nel terzo trimestre è stata finalizzata la vendita della partecipazione di minoranza (40%) nella società francese Doris Engineering sa; il corrispettivo pattuito per la vendita ammonta a 30 milioni di euro e ha generato una plusvalenza di 17 milioni di euro.

L'indebitamento finanziario nettoal 30 settembre 2010 ammonta a 3.405 milioni di euro, con un incremento di 560 milioni di euro rispetto al 31 dicembre 2009, ascrivibile principalmente agli investimenti di periodo e alla distribuzione di dividendi, solo parzialmente compensati dal flusso di cassa del periodo.

Portafoglio ordini
Nel corso del terzo trimestre del 2010 Saipem ha acquisito nuovi ordini per un totale di 2.564 milioni di euro (1.881 milioni di euro nel corrispondente periodo del 2009). Le acquisizioni di nuovi ordini nel corso dei primi nove mesi del 2010 ammontano a 9.623 milioni di euro (6.949 milioni di euro nel corrispondente periodo del 2009).
Il portafoglio ordini del Gruppo Saipem al 30 settembre 2010 si attesta a 20.150 milioni di euro (5.480 milioni di euro nell'Offshore, 9.868 nell'Onshore, 4.802 nel Drilling), di cui 2.405 milioni di euro da realizzarsi nel quarto trimestre del 2010 e circa 8.200 milioni di euro nel 2011.

Previsioni per l'esercizio 2010
I risultati consuntivati nei primi nove mesi, il portafoglio ordini elevato e la buona efficienza operativa espressa dai progetti in corso di esecuzione consentono di prevedere che l'incremento delle stime per l'esercizio 2010 annunciato in occasione dei risultati semestrali (Ricavi +5%, EBITDA+10%, Risultato Operativo +5%, Utile Netto in lieve aumento) verrà raggiunto, con spazi per un ulteriore miglioramento.
Gli investimenti vengono confermati in 1,5 miliardi di euro circa.

Nomina di un nuovo Amministratore
Il Consiglio di Amministrazione di Saipem Spa in data odierna ha nominato per cooptazione quale Amministratore Umberto Vergine, in sostituzione di Jacques Yves Léost, dimessosi in data 18 agosto. Umberto Vergine, che ai sensi di legge rimarrà in carica fino alla prossima assemblea degli azionisti, è attualmente Direttore (Senior Executive Vice President) Studi e Ricerche della controllante eni spa e, pertanto, il Consiglio di Amministrazione ha ritenuto che il nuovo Amministratore non sia in possesso dei requisiti di indipendenza.
Il Consiglio di Amministrazione ha inoltre accertato, anche in base alle dichiarazioni rese, la sussistenza dei requisiti richiesti dalla normativa applicabile per l'assunzione della carica di Amministratore. Umberto Vergine è Amministratore non esecutivo, non è componente di comitati; il suo curriculum vitae è disponibile sul sito internet della Società (www.saipem.com).

Il presente comunicato stampa relativo ai risultati consolidati del terzo trimestre del 2010, non sottoposti a revisione contabile, costituisce il resoconto intermedio sulla gestione previsto dall'art 154-ter del Testo Unico della Finanza (TUF). Le informazioni economiche, patrimoniali e finanziarie sono state redatte conformemente ai criteri di valutazione e di misurazione, stabiliti dagli International Financial Reporting Standard (IFRS), emanati dall'International Accounting Standards Board (IASB) e adottati dalla Commissione Europea secondo la procedura di cui all'art. 6 del Regolamento (CE) n. 1606/2002 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 19 luglio 2002. Le informazioni economiche sono fornite con riferimento al terzo trimestre del 2009, al secondo e terzo trimestre del 2010, ai primi nove mesi del 2009 e del 2010. Le informazioni patrimoniali sono fornite con riferimento al 30 settembre 2010 e al 31 dicembre 2009. La forma dei prospetti contabili corrisponde a quella dei prospetti presentati nella relazione sulla gestione della relazione semestrale e del Bilancio annuale.

Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari Giulio Bozzini, Chief Financial Officer della Società, dichiara ai sensi del comma 2 articolo 154 bis del Testo Unico della Finanza che l'informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri ed alle scritture contabili.

I dati e le informazioni previsionali si basano su presupposti e assunzioni che possono rivelarsi inesatti perché soggetti a rischi e variabili al di fuori del controllo della Società, quali: le variazioni dei tassi di cambio, le variazioni dei tassi di interesse, gli investimenti dell'industria petrolifera e di altri settori industriali, l'instabilità politica in aree in cui il Gruppo è presente, le azioni della concorrenza. Inoltre anche l'esecuzione dei progetti è soggetta a variabili, quali le condizioni climatiche, al di fuori del controllo della Società. I dati consuntivi possono pertanto variare in misura sostanziale rispetto alle previsioni.

Saipem è organizzata in tre unità di business - Offshore, Onshore e Perforazioni - con un forte orientamento verso attività oil & gas in aree remote e in acque profonde. Saipem è leader nella fornitura di servizi di ingegneria, di procurement, di project management e di costruzione, con distintive capacità di progettazione ed esecuzione di contratti offshore e onshore anche ad alto contenuto tecnologico quali la valorizzazione del gas naturale e degli oli pesanti.


Sito internet: www.saipem.com
Centralino: +39-025201
Informazioni per gli azionisti
Saipem SpA, Via Martiri di Cefalonia, 67 - 20097 San Donato Milanese (MI)

Relazioni con gli investitori istituzionali e con gli analisti finanziari:
Telefono: +39-02520.34653
Fax: +39-02520.54295
E-mail: investor.relations@saipem.com

Analisi per settori di attivita

Offshore:

  • per conto Total E&P Congo e per conto Addax Petroleum, due contratti per il noleggio del mezzo di perforazione semisommergibile Scarabeo 3, per un periodo complessivo di 9 mesi più opzioni, a partire da gennaio 2010. I due contratti prevedono l'utilizzo dell'impianto in Congo e in Nigeria;
  • per conto IEOC, l'estensione, fino a giugno 2013, del contratto di utilizzo dell'impianto di perforazione semisommergibile Scarabeo 4, in Egitto;
  • per conto Harrington Dubai, il contratto per il noleggio del jack-up Perro Negro 3, per attività di perforazione nel Golfo Persico per un periodo di sei mesi, più opzione di 18 mesi.

per il Drilling Onshore:

  • per conto ExxonMobil Kazakhstan Inc (EMKI), due contratti, in Kazakhstan, per la smobilitazione e il trasporto di due impianti di proprietà del cliente di cui Saipem già seguiva la gestione operativa. Saipem realizzerà anche lavori di conversione su uno dei due impianti;
  • per conto di vari clienti, ulteriori nuovi contratti per l'utilizzo in Algeria e Perù di quattro impianti, due dei quali inutilizzati al momento della firma. I contratti prevedono l'utilizzo degli impianti a partire dal primo trimestre del 2010 con una durata variabile dai sei mesi fino ai due anni.

Il portafoglio ordini del Gruppo Saipem al 31 marzo 2010 ammonta a 18.769 milioni di euro(5.522 milioni di euro nell'Offshore, 7.972 nell'Onshore, 5.275 nel Drilling), di cui 6.175 milioni di euro da realizzarsi nel 2010.

Previsioni per l'esercizio 2010 e scenario di medio termine
Gli investimenti della Oil Industry sono previsti mostrare segni di ripresa nel 2010 determinando un graduale miglioramento delle prospettive di mercato per la Oil Services Industry, anche se il perdurare della debolezza della domanda di idrocarburi e specialmente di gas avrà effetti dilatori nell'avvio di grandi progetti infrastrutturali.
Mentre nel corso del 2009 la Oil Services Industry ha prevalentemente eseguito contratti acquisiti in anni precedenti in situazione di mercato favorevole, i volumi di attività del 2010 e i relativi margini sono previsti risentire della negatività del mercato del 2009.
Saipem, grazie a una presenza articolata in diversi settori di mercato e a un buon posizionamento nelle aree di frontiera, tradizionalmente meno esposte alle ciclicità del mercato, è riuscita a mantenere nel corso del 2009 un elevato carico d'ordini.
La dimensione del portafoglio ordini, la sua qualità e la buona efficienza operativa, consentono di prevedere che Saipem esprimerà anche nel 2010 risultati ampiamente positivi.
I ricavi sono previsti confermare i livelli record del 2009, l'EBITDA è previsto aumentare in misura sufficiente a compensare l'aumento degli ammortamenti derivante dall'entrata in operatività di nuovi asset e l'EBIT è previsto confermare il livello record del 2009.
Gli investimenti del 2010 sono previsti in 1,5 miliardi di euro circa e riguardano principalmente il completamento del piano di espansione della flotta di mezzi di Perforazione e l'ulteriore avanzamento del piano di rafforzamento dell'asset base dell'Offshore.
L'entrata in operatività fra il 2010 e il 2011 di nuovi e distintivi asset, il buon radicamento in aree geografiche e settori meno esposti alle ciclicità di mercato, lasciano prevedere per il medio termine un ulteriore significativo rafforzamento del posizionamento competitivo di Saipem.

Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari Giulio Bozzini, Chief Financial Officer della Società, dichiara ai sensi del comma 2 articolo 154 bis del Testo Unico della Finanza che l'informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri ed alle scritture contabili.

I dati e le informazioni previsionali si basano su presupposti e assunzioni che possono rivelarsi inesatti perché soggetti a rischi e variabili al di fuori del controllo della Società, quali: le variazioni dei tassi di cambio, le variazioni dei tassi di interesse, gli investimenti dell'industria petrolifera e di altri settori industriali, l'instabilità politica in aree in cui il Gruppo è presente, le azioni della concorrenza. Inoltre anche l'esecuzione dei progetti è soggetta a variabili, quali le condizioni climatiche, al di fuori del controllo della Società. I dati consuntivi possono pertanto variare in misura sostanziale rispetto alle previsioni.

Saipem è organizzata in tre unità di business - Offshore, Onshore e Perforazioni - con un forte orientamento verso attività oil & gas in aree remote e in acque profonde. Saipem è leader nella fornitura di servizi di ingegneria, di procurement, di project management e di costruzione, con distintive capacità di progettazione ed esecuzione di contratti offshore e onshore anche ad alto contenuto tecnologico quali la valorizzazione del gas naturale e degli oli pesanti.




Analisi per settori di attività

Offshore:

(milioni di euro)
Terzo trimestre 2009Secondo trimestre 2010Terzo trimestre 20103° trim. 2010 vs
3° trim. 2009
(%)
primi nove mesi 2009primi nove mesi 2010sett.10 vs sett.09 (%)
1.1361.1461.1501,2Ricavi3.3333.309(0,7)
(927)(934)(933)0,6Costi(2.713)(2.694)(0,7)
(49)(52)(56)14,3Ammortamenti(147)(156)6,1
1601601610,6Utile operativo473459(3,0)
18,418,518,9 EBITDA %18,618,6
14,114,014,0 EBIT %14,213,9
1.5448181.436 Ordini acquisiti3.4083.359

Portafoglio ordini residuo al 30 settembre 2010: 5.480 milioni di euro, di cui 964 da realizzarsi nel quarto trimestre del 2010.

  • I ricavi dei primi nove mesi del 2010 ammontano a 3.309 milioni di euro, sostanzialmente in linea rispetto al corrispondente periodo del 2009; le attività si sono sviluppate principalmente in West Africa e in Kazakhstan.
  • L'utile operativo dei primi nove mesi del 2010 ammonta a 459 milioni di euro, pari al 13,9% dei ricavi, rispetto ai 473 milioni di euro del corrispondente periodo del 2009, pari al 14,2% dei ricavi. L'EBITDA si attesta al 18,6%, in linea con il corrispondente periodo del 2009.
  • Tra le principali acquisizioni del terzo trimestre si segnalano:
    - per conto Agip KCO, in Kazakhstan, l'estensione del contratto Kashagan Trunklines
    per l'installazione del sistema di condotte a mare che collegheranno le strutture di produzione nell'ambito della fase sperimentale di sviluppo del giacimento Kashagan, situato nelle acque kazake del Mar Caspio. Il contratto prevede le attività di ingegneria, approvvigionamento, fabbricazione e installazione delle condotte di produzione e di servizio e dei relativi ombelicali e dei cavi in fibra ottica;
    - per conto Petrobras, il progetto, di tipo EPIC, denominato P55-SCR, che prevede le attività di ingegneria,approvvigionamento, trasporto e installazione a mare di flowlines e di risers a servizio della piattaforma semisommergibile P-55 che sarà collocata nel campo Roncador, nel bacino di Campos, al largo delle coste dello stato di Rio de Janeiro, in Brasile.

Onshore:

(milioni di euro)
Terzo trimestre 2009Secondo trimestre 2010Terzo trimestre 20103° trim. 2010 vs
3° trim. 2009
(%)
primi nove mesi 2009primi nove mesi 2010sett.10 vs sett.09 (%)
1.1301.2451.30615,6Ricavi3.5363.8619,2
(1.053)(1.149)(1.202)14,2Costi(3.295)(3.563)8,1
(12)(9)(11)(8,3)Ammortamenti(38)(29)(23,7)
65879343,1Utile operativo20326932,5
6,87,78,0 EBITDA %6,87,7
5,87,07,1 EBIT %5,77,0
4343.534913 Ordini acquisiti2.774(*)5.694
(*) ordini acquisiti per 2.874 milioni di euro nei primi nove mesi al netto di 100 milioni di euro per riduzione dell'importo del contratto Manifa.

Portafoglio ordini residuo al 30 settembre 2010: 9.868 milioni di euro, di cui 1.046 da realizzarsi nel quarto trimestre del 2010.

  • I ricavi dei primi nove mesi del 2010 ammontano a 3.861 milioni di euro, in crescita del 9,2% rispetto al corrispondente periodo del 2009, essenzialmente per i maggiori volumi realizzati in Africa del Nord e Africa Occidentale.
  • L'utile operativo dei primi nove mesi del 2010 ammonta a 269 milioni di euro rispetto ai 203 milioni di euro del corrispondente periodo del 2009, con un'incidenza sui ricavi che passa dal 5,7% al 7,0%. L'EBITDA si attesta al 7,7% rispetto al 6,8% del corrispondente periodo del 2009, con un incremento ascrivibile alla buona efficienza operativa.
  • Tra le principali acquisizioni del terzo trimestre si segnalano:
    - per conto Polskie LNG, il progetto, di tipo EPC, per la realizzazione di un terminale di
    rigassificazione che sorgerà sulla costa nord-occidentale della Polonia. Il contratto prevede le attività di ingegneria, approvvigionamento e costruzione delle strutture di rigassificazione, inclusi due serbatoi di stoccaggio di gas liquido;
    - per conto Sonatrach, il progetto, di tipo EPC, LDHP nell'ambito del programma LPG- LDHP nel complesso petrolifero di Hassi Messaoud, in Algeria. Il contratto prevede le attività di ingegneria, approvvigionamento di materiali e costruzione di un impianto di separazione olio-gas naturale e di un sistema di raccolta composto da collettori e condotte;
    - per conto della joint-venture tra NNPC e Chevron, il progetto, di tipo EPC, Olero Creek Restoration, che prevede il ripristino di alcune strutture produttive nella zona paludosa di Olero Creek, nello stato del Delta, in Nigeria;
    - l'estensione del terminale container di Pointe Noire, in Congo. Il contratto prevede le attività di ingegneria, approvvigionamento di materiali e costruzione di un molo e degli elementi accessori.

Drilling Offshore:

(milioni di euro)
Terzo trimestre 2009Secondo trimestre 2010Terzo trimestre 20103° trim. 2010 vs
3° trim. 2009
(%)
primi nove mesi 2009primi nove mesi 2010sett.10 vs sett.09 (%)
14318617925,2Ricavi42952522,4
(73)(88)(80)9,6Costi(213)(244)14,6
(24)(33)(35)45,8Ammortamenti(70)(99)41,4
46656439,1Utile operativo14618224,7
49,052,755,3 EBITDA %50,353,5
32,234,935,8 EBIT %34,034,7
(101)(*)9167 Ordini acquisiti230(*)316
(*) ordini acquisiti per 32 milioni di euro nel terzo trimestre e per 363 milioni di euro nei primi nove mesi, al netto di 133 milioni di euro per la cancellazione del contratto con ADDAX per lo Scarabeo 3..

Portafoglio ordini residuo al 30 settembre 2010: 3.569 milioni di euro, di cui 206 da realizzarsi nel quarto trimestre del 2010.

  • I ricavi dei primi nove mesi del 2010 ammontano a 525 milioni di euro, con un incremento del 22,4% rispetto al corrispondente periodo del 2009, riconducibile principalmente alla piena attività del jack up Perro Negro 6 e delle piattaforme semisommergibili Scarabeo 3 e Scarabeo 4 nonché all'inizio delle attività, nel corso del terzo trimestre del 2010, della nave di perforazione Saipem 12000.
  • L'utile operativo dei primi nove mesi del 2010 ammonta a 182 milioni di euro rispetto ai 146 milioni di euro del corrispondente periodo del 2009, con un'incidenza sui ricavi che passa dal 34% al 34,7%. L'EBITDA si attesta al 53,5% in miglioramento rispetto al 50,3% del corrispondente periodo del 2009. L'aumento degli ammortamenti è riconducibile all'entrata in operatività di nuovi mezzi.
  • Tra le principali acquisizioni del terzo trimestre si segnalano i contratti di noleggio dei seguenti mezzi:
    - per conto Total, il noleggio del jack up Perro Negro 2, negli Emirati Arabi, per sei mesi;
    - per conto Harrington Dubai, il noleggio del jack up Perro Negro 3 nel Golfo Persico, per
    diciotto mesi.
    - per conto Saudi Aramco, il noleggio del jack up Perro Negro 5 in Arabia Saudita, per
    trentasei mesi;
    - per conto Eni, il noleggio del nuovo jack up Perro Negro 8 in Italia, per dodici mesi;
    - per conto Addax, il noleggio della piattaforma semisommergibile Scarabeo 3 in Nigeria,
    per sei mesi.
    - L'utilizzo dei principali mezzi navali nei primi nove mesi e l'impatto della manutenzione programmata per il 2010 sono quelli indicati nel seguente prospetto:
Mezzo navaleSettembre 2010 Anno 2010
vendutinon operativi non operativi per rimessa in classe
(n° giorni) (n° giorni)
Piattaforma semisommergibile Scarabeo 3273- -
Piattaforma semisommergibile Scarabeo 4273- -
Piattaforma semisommergibile Scarabeo 5273- -
Piattaforma semisommergibile Scarabeo 625518* 18*
Piattaforma semisommergibile Scarabeo 7273- -
Nave di perforazione Saipem1000017796* 96*
Nave di perforazione Saipem 1200055-
Jack-up Perro Negro 226211* 11*
Jack-up Perro Negro 324231* 31*
Jack-up Perro Negro 4273- -
Jack-up Perro Negro 517499* 109*
Jack-up Perro Negro 6273- -
Jack-up Perro Negro 7273- -
Tender Assisted Drilling Barge171102* 102*
*= giorni in cui il mezzo è stato/sarà interessato da lavori di rimessa in classe e/o approntamento.



Drilling Onshore:

(milioni di euro)
Terzo trimestre 2009Secondo trimestre 2010Terzo trimestre 20103° trim. 2010 vs
3° trim. 2009
(%)
primi nove mesi 2009primi nove mesi 2010sett.10 vs sett.09 (%)
13316918337,6Ricavi40250826,4
(94)(122)(132)40,4Costi(282)(367)30,1
(26)(28)(30)15,4Ammortamenti(76)(85)11,8
13192161,5Utile operativo445627,3
29,327,827,9 EBITDA %29,927,8
9,811,211,5 EBIT %10,911,0
42048 Ordini acquisiti537254

Portafoglio ordini residuo al 30 settembre 2010: 1.233 milioni di euro, di cui 189 da realizzarsi nel quarto trimestre del 2010.

  • I ricavi dei primi nove mesi del 2010 ammontano a 508 milioni di euro, con un incremento del 26,4% rispetto al corrispondente periodo del 2009, riconducibile principalmente all'entrata in operatività di nuovi impianti in Sud America e in Congo nonché alle attività di refurbishment di due impianti in Kazakhstan, di proprietà del Cliente.
  • L'utile operativo dei primi nove mesi del 2010 ammonta a 56 milioni di euro rispetto ai 44 milioni di euro del corrispondente periodo del 2009, con un'incidenza sui ricavi che passa dal 10,9% all'11,0%. L'EBITDA si attesta al 27,8% rispetto al 29,9% del corrispondente periodo del 2009. L'aumento degli ammortamenti è riconducibile all'entrata in operatività di nuovi mezzi.
  • L'attività operativa ha comportato un utilizzo medio degli impianti del 95,2% (91,9% nel corrispondente periodo del 2009); gli impianti di proprietà a fine periodo erano 85 (oltre a 2 in costruzione) e risultano dislocati nei seguenti paesi: 28 sono in Venezuela, 18 in Perù, 8 in Arabia Saudita, 7 in Algeria, 6 in Colombia, 4 in Italia, 3 in Kazakhstan, 3 in Brasile, 3 in Ecuador, 2 in Ucraina, 2 in Congo, e 1 in Bolivia. Inoltre sono stati utilizzati 5 impianti di terzi in Perù, 4 impianti di terzi dalla joint company SaiPar e 2 impianti di terzi in Kazakhstan.

Si allegano:
- gli schemi consolidati di Stato Patrimoniale, Conto Economico riclassificati (il Conto
Economico è riclassificato secondo natura e destinazione dei costi operativi) e il Rendiconto Finanziario.



STATO PATRIMONIALE CONSOLIDATO RICLASSIFICATO

(milioni di euro)
31 dicembre 200930 settembre 2010
Immobilizzazioni materiali nette6.2957.138
Immobilizzazioni immateriali756754
7.0517.892
- Offshore3.1053.484
- Onshore464451
- Offshore Drilling2.7503.124
- Onshore Drilling732833
Partecipazioni118111
Capitale immobilizzato7.1698.003
Capitale di esercizio netto(647)(515)
Fondo per benefici ai dipendenti(182)(178)
CAPITALE INVESTITO NETTO6.3407.310
Patrimonio netto3.4343.797
Capitale e riserve di terzi61108
Indebitamento finanziario netto2.8453.405
COPERTURE6.3407.310
Leverage (indebitamento/patrimonio netto)0,830,90
N° AZIONI EMESSE E SOTTOSCRITTE441.410.900441.410.900



CONTO ECONOMICO CONSOLIDATO RICLASSIFICATO PER NATURA

(milioni di euro)
primi nove mesi

trimestre
2009

trimestre
2010

trimestre
2010
20092010
2.5422.7462.818Ricavi della gestione caratteristica7.7008.203
444Altri ricavi e proventi119
(1.787)(1.889)(1.956)Acquisti, prestazioni di servizi e costi diversi(5.387)(5.696)
(364)(408)(395)Lavoro e oneri relativi(1.127)(1.181)
395453471ARGINE OPERATIVO LORDO1.1971.335
(111)(122)(132)Ammortamenti e svalutazioni(331)(369)
284331290UTILE OPERATIVO866966
(27)(35)(27)Oneri finanziari(82)(90)
334Proventi da partecipazioni138
260299266UTILE PRIMA DELLE IMPOSTE797884
(71)(83)(90)Imposte sul reddito(216)(248)
189216226UTILE PRIMA DEGLI INTERESSI DI TERZI AZIONISTI581636
(19)(18)(15)Risultato di competenza di terzi azionisti(37)(45)
170198211UTILE NETTO ADJUSTED544591
--17Plusvalenza da cessione di partecipazioni-17
--(1)Effetto fiscale-(1)
170198227UTILE NETTO544607
281320297CASH FLOW
(Utile Netto Adjusted+ Ammortamenti)
875960
(*) data were not restated



CONTO ECONOMICO CONSOLIDATO RICLASSIFICATO PER DESTINAZIONE

(milioni di euro)
primi nove mesi

trimestre
2009

trimestre
2010

trimestre
2010
20092010
2.5422.7462.818Ricavi della gestione caratteristica7.7008.203
(2.144)(2.287)(2.373)Costi della produzione(6.525)(6.887)
(33)(31)(32)Costi di inattivita(68)(94)
(27)(41)(30)Costi commerciali(87)(104)
(7)(2)(3)Costi per studi, ricerca e sviluppo(12)(9)
(2)(7)5Proventi (Oneri) diversi operativi netti(6)(5)
329378385MARGINE DI ATTIVITA'1.0021.104
(45)(47)(46)Spese generali(136)(138)
284331339UTILE OPERATIVO866966
(27)(35)(27)Oneri finanziari(82)(90)
334Proventi da partecipazioni138
260299316UTILE PRIMA DELLE IMPOSTE797884
(71)(83)(90)Imposte sul reddito(216)(248)
189216226UTILE PRIMA DEGLI INTERESSI DI TERZI AZIONISTI581636
(19)(18)(15)Risultato di competenza di terzi azionisti(37)(45)
170198211UTILE NETTO ADJUSTED544591
--17Plusvalenza da cessione di partecipazioni-17
--(1)Effetto fiscale-(1)
170198227UTILE NETTO544607
281320343CASH FLOW
(Utile Netto Adjusted+ Ammortamenti)
875960


RENDICONTO FINANZIARIO RICLASSIFICATO

(milioni di euro)
primi nove mesi

trimestre 2009

trimestre 2010

trimestre 2010
20092010
170198211Utile del periodo di Gruppo544607
191815Utile del periodo di terzi3712
a rettifica:
103122114Ammortamenti ed altri componenti non monetari321351
(106)(16)(144)Variazione del capitale di periodo relativo alla gestione(349)(208)
186322196Flusso di cassa netto da attività di periodo553795
(334)(370)(371)Investimenti in immobilizzazioni materiali e immateriali(1.214)(1.153)
-330Disinvestimenti3533
(148)(45)(145)Free cash flow(626)(325)
3164Acquisto di azioni proprie320
-(240)-Flusso di cassa del capitale proprio(239)(240)
48(34)49Differenze di cambio sull'indebitamento finanziario netto e altre variazioni46(15)
(97)(303)(92)Variazione indebitamento finanziario netto(816)(560)
2.7513.0103.313Net debt at beginning of period2.0322.845
2.8483.3133.405Net debt at end of period2.8483.405