Calendario finanziario

 
Calendario
Previous Month    Nov   2014 Next Month  
 Lu   Ma   Me   Gi   Ve   Sa   Do 
27 28 29 30 31 01 02
03 04 05 06 07 08 09
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30

Outlook Web App

Saipem: il CdA approva il resoconto intermedio al 31 marzo 2010

22 aprile 2010; h 14:05


  • L’utile operativo e l’utile netto del primo trimestre del 2010 ammontano rispettivamente a 296 e 182 milioni di euro (284 e 186 milioni di euro nel corrispondente periodo dell’esercizio precedente).

  • Le acquisizioni di nuovi ordini ammontano a 2.678 milioni di euro (2.518 nel primo trimestre 2009) e il portafoglio ordini residuo al 31 marzo 2010 si attesta a 18.769 milioni di euro (18.730 milioni di euro al 31 dicembre 2009).

  • Gli investimenti tecnici ammontano a 412 milioni di euro (495 milioni di euro nel corrispondente periodo dell’esercizio precedente).

San Donato Milanese, 22 aprile 2010. Il Consiglio di Amministrazione di Saipem SpA ha oggi esaminato il resoconto intermedio di gestione del Gruppo al 31 marzo 2010 (non assoggettato a revisione contabile).

      

(milioni di euro)

Primo trimestre 2009Quarto trimestre 2009Primo trimestre 20101° trim. 2010 vs
1° trim. 2009
(%)

Ricavi2.5782.5922.6392,4
Utile operativo2842902964,2
Utile netto186188182(2,2)
Cash flow 2932972971,4
Investimenti tecnici495401412(16,8)
Ordini acquisiti2.5182.9682.6786,4

Come più volte evidenziato, i volumi di ricavi realizzati e la redditività ad essi associata, specialmente nelle attività Offshore e Onshore, e in misura inferiore nell’attività di Perforazione, non sono lineari nel tempo, dipendendo tra l’altro, oltre che dall’andamento del mercato, da fattori climatici e dalla programmazione dei singoli lavori. Conseguentemente, i dati di una frazione di esercizio possono variare significativamente rispetto a quelli dei corrispondenti periodi di altri esercizi e non consentono l’estrapolazione all’intero anno.

Gli investimenti tecnici effettuati nel corso del primo trimestre del 2010 ammontano a 412 milioni di euro (495 nel primo trimestre del 2009), così ripartiti:

  • per l’Offshore: 164 milioni di euro, relativi principalmente ai lavori di costruzione e approntamento di un nuovo pipelayer e di un field development ship per acque profonde, alle attività di conversione di una petroliera in una unità FPSO, alla costruzione di una nuova yard di fabbricazione in Indonesia oltre a interventi di mantenimento e upgrading di mezzi esistenti;
  • per l’Onshore: 3 milioni di euro, relativi al mantenimento dell’asset base;
  • per il Drilling Offshore: 190 milioni di euro, relativi principalmente ai lavori di approntamento di due piattaforme semisommergibili, di una nave di perforazione per acque ultra profonde oltre a interventi di mantenimento e upgrading sui mezzi esistenti;
  • per il Drilling Onshore: 55 milioni di euro, relativi principalmente alla costruzione di tre impianti e all’upgrading dell’asset base.

Per quanto attiene il piano di espansione della flotta, la previsione di entrata in operatività dei mezzi navali non presenta significative variazioni rispetto a quanto annunciato nel comunicato stampa del 10 febbraio 2010.

L’indebitamento finanziario netto al 31 marzo 2010 ammonta a 3.010 milioni di euro, con un incremento di 165 milioni di euro rispetto al 31 dicembre 2009, principalmente ascrivibile agli investimenti di periodo.

Portafoglio ordini
Nel corso del primo trimestre del 2010 Saipem ha acquisito nuovi ordini per un totale di 2.678 milioni di euro (2.518 milioni di euro nel corrispondente periodo del 2009).
Tra le principali acquisizioni del primo trimestre si segnalano:
per l’Offshore:

  • per conto Agip KCO, in Kazakhstan, l’estensione del contratto Kashagan Piles and Flares per l’installazione del sistema di infrastrutture marine nell’ambito della fase sperimentale di sviluppo del giacimento Kashagan. Il contratto prevede le attività di fabbricazione, assemblaggio, trasporto e installazione dei pali di sostegno delle strutture marine e delle fiaccole, oltre all’installazione di 14 module barge;
  • per conto Snam Rete Gas, un contratto per le attività relative all’installazione di un nuovo sistema di importazione gas sulla terraferma dal FRSU (Floating Storage Re-gassification Unit) che sarà installato al largo di Livorno
per l’Onshore:
  • per conto PEMEX, in Messico, il contratto, di tipo EPC (Engineering, Procurement, Construction), per due unità di desulfurizzazione e due unità di rigenerazione delle ammine da realizzarsi presso due raffinerie di proprietà del cliente. Gli impianti saranno realizzati presso le raffinerie Miguel Hidalgo e Antonio M. Amor a un’altitudine rispettivamente di 2.000 e 1.700 metri sopra il livello del mare;
  • per conto del Rivers State Government, in Nigeria, il contratto, di tipo EPC (Engineering, Procurement, Construction), che prevede le attività di ingegneria, procurement, costruzione e commissioning di una OCGT (open cycle gas turbine) power generation unit, a Port Harcourt.
per il Drilling Offshore:
  • per conto Total E&P Congo e per conto Addax Petroleum, due contratti per il noleggio del mezzo di perforazione semisommergibile Scarabeo 3, per un periodo complessivo di 9 mesi più opzioni, a partire da gennaio 2010. I due contratti prevedono l’utilizzo dell’impianto in Congo e in Nigeria;
  • per conto IEOC, l’estensione, fino a giugno 2013, del contratto di utilizzo dell’impianto di perforazione semisommergibile Scarabeo 4, in Egitto;
  • per conto Harrington Dubai, il contratto per il noleggio del jack-up Perro Negro 3, per attività di perforazione nel Golfo Persico per un periodo di sei mesi, più opzione di 18 mesi.
per il Drilling Onshore:
  • per conto ExxonMobil Kazakhstan Inc (EMKI), due contratti, in Kazakhstan, per la smobilitazione e il trasporto di due impianti di proprietà del cliente di cui Saipem già seguiva la gestione operativa. Saipem realizzerà anche lavori di conversione su uno dei due impianti;
  • per conto di vari clienti, ulteriori nuovi contratti per l’utilizzo in Algeria e Perù di quattro impianti, due dei quali inutilizzati al momento della firma. I contratti prevedono l’utilizzo degli impianti a partire dal primo trimestre del 2010 con una durata variabile dai sei mesi fino ai due anni.

Il portafoglio ordini del Gruppo Saipem al 31 marzo 2010 ammonta a 18.769 milioni di euro (5.522 milioni di euro nell’Offshore, 7.972 nell’Onshore, 5.275 nel Drilling), di cui 6.175 milioni di euro da realizzarsi nel 2010.

Previsioni per l’esercizio 2010 e scenario di medio termine
Gli investimenti della Oil Industry sono previsti mostrare segni di ripresa nel 2010 determinando un graduale miglioramento delle prospettive di mercato per la Oil Services Industry, anche se il perdurare della debolezza della domanda di idrocarburi e specialmente di gas avrà effetti dilatori nell’avvio di grandi progetti infrastrutturali.
Mentre nel corso del 2009 la Oil Services Industry ha prevalentemente eseguito contratti acquisiti in anni precedenti in situazione di mercato favorevole, i volumi di attività del 2010 e i relativi margini sono previsti risentire della negatività del mercato del 2009.
Saipem, grazie a una presenza articolata in diversi settori di mercato e a un buon posizionamento nelle aree di frontiera, tradizionalmente meno esposte alle ciclicità del mercato, è riuscita a mantenere nel corso del 2009 un elevato carico d’ordini.
La dimensione del portafoglio ordini, la sua qualità e la buona efficienza operativa, consentono di prevedere che Saipem esprimerà anche nel 2010 risultati ampiamente positivi.
I ricavi sono previsti confermare i livelli record del 2009, l’EBITDA è previsto aumentare in misura sufficiente a compensare l’aumento degli ammortamenti derivante dall’entrata in operatività di nuovi asset e l’EBIT è previsto confermare il livello record del 2009.
Gli investimenti del 2010 sono previsti in 1,5 miliardi di euro circa e riguardano principalmente il completamento del piano di espansione della flotta di mezzi di Perforazione e l’ulteriore avanzamento del piano di rafforzamento dell’asset base dell’Offshore.
L’entrata in operatività fra il 2010 e il 2011 di nuovi e distintivi asset, il buon radicamento in aree geografiche e settori meno esposti alle ciclicità di mercato, lasciano prevedere per il medio termine un ulteriore significativo rafforzamento del posizionamento competitivo di Saipem.

Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari Giulio Bozzini, Chief Financial Officer della Società, dichiara ai sensi del comma 2 articolo 154 bis del Testo Unico della Finanza che l’informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri ed alle scritture contabili.

I dati e le informazioni previsionali si basano su presupposti e assunzioni che possono rivelarsi inesatti perché soggetti a rischi e variabili al di fuori del controllo della Società, quali: le variazioni dei tassi di cambio, le variazioni dei tassi di interesse, gli investimenti dell’industria petrolifera e di altri settori industriali, l’instabilità politica in aree in cui il Gruppo è presente, le azioni della concorrenza. Inoltre anche l’esecuzione dei progetti è soggetta a variabili, quali le condizioni climatiche, al di fuori del controllo della Società. I dati consuntivi possono pertanto variare in misura sostanziale rispetto alle previsioni.

Saipem è organizzata in tre unità di business - Offshore, Onshore e Perforazioni - con un forte orientamento verso attività oil & gas in aree remote e in acque profonde. Saipem è leader nella fornitura di servizi di ingegneria, di procurement, di project management e di costruzione, con distintive capacità di progettazione ed esecuzione di contratti offshore e onshore anche ad alto contenuto tecnologico quali la valorizzazione del gas naturale e degli oli pesanti.




Analisi per settori di attività

Offshore:
       

(milioni di euro)

Primo trimestre 2009Quarto trimestre 2009Primo trimestre 20101° trim. 2010 vs
1° trim. 2009
(%)

Ricavi1.0051.0081.0130,8
Costi(816)(818)(827)1,3
Ammortamenti(50)(48)(48)(4,0)
Utile operativo139142138(0,7)
EBITDA %18,818,818,4
EBIT %13,814,113,6
Ordini acquisiti5611.6811.105

Portafoglio ordini residuo al 31 marzo 2010: 5.522 milioni di euro, di cui 2.213 da realizzarsi nel 2010.

  • I ricavi del primo trimestre del 2010 ammontano a 1.013 milioni di euro in linea rispetto al corrispondente periodo del 2009; le attività si sono sviluppate principalmente in West Africa e in Kazakhstan.
  • L’utile operativo del primo trimestre del 2010 ammonta a 138 milioni di euro, pari al 13,6% dei ricavi, rispetto ai 139 milioni di euro del corrispondente periodo del 2009, pari al 13,8% dei ricavi. L’EBITDA si attesta al 18,4% in leggero calo rispetto al 18,8% del corrispondente periodo del 2009.
Onshore:
       

(milioni di euro)

Primo trimestre 2009Quarto trimestre 2009Primo trimestre 20101° trim. 2010 vs
1° trim. 2009
(%)

Ricavi1.3071.2951.3100,2
Costi(1.217)(1.198)(1.212)(0,4)
Ammortamenti(12)(10)(9)(25,0)
Utile operativo78878914,1
EBITDA %6,97,57,5
EBIT %6,06,76,8
Ordini acquisiti1.6218911.247

Portafoglio ordini residuo al 31 marzo 2010: 7.972 milioni di euro, di cui 3.051 da realizzarsi nel 2010.

  • I ricavi del primo trimestre del 2010 ammontano a 1.310 milioni di euro, in linea rispetto al corrispondente periodo del 2009. Le attività si sono sviluppate principalmente in Nord e West Africa.
  • L’utile operativo del primo trimestre del 2010 ammonta a 89 milioni di euro rispetto ai 78 milioni di euro del corrispondente periodo del 2009, con un’incidenza sui ricavi che passa dal 6,0% al 6,8%. L’EBITDA si attesta al 7,5% rispetto al 6,9% del corrispondente periodo del 2009, con un incremento ascrivibile alla buona efficienza operativa.

Drilling Offshore:
       

(milioni di euro)

Primo trimestre 2009Quarto trimestre 2009Primo trimestre 20101° trim.10
vs
1° trim.09
(%)

Ricavi 13713716016,8
Costi (66)(66)(76)15,2
Ammortamenti(23)(25)(31)34,8
Utile operativo48465310,4
EBITDA %51,851,852,5
EBIT %35,033,633,1
Ordini acquisiti316355140

Portafoglio ordini residuo al 31 marzo 2010: 3.758 milioni di euro, di cui 536 da realizzarsi nel 2010.

  • I ricavi del primo trimestre del 2010 ammontano a 160 milioni di euro, con un incremento del 16,8% rispetto al corrispondente periodo del 2009, riconducibile principalmente alla piena attività del jack up Perro Negro 6 e della piattaforma semisommergibile Scarabeo 4.
  • L’utile operativo del primo trimestre del 2010 ammonta a 53 milioni di euro rispetto ai 48 milioni di euro del corrispondente periodo del 2009, con un’incidenza sui ricavi che passa dal 35,0% al 33,1%. L’EBITDA si attesta al 52,5% in leggero miglioramento rispetto al 51,8% del corrispondente periodo del 2009.
  • L’utilizzo dei principali mezzi navali nel primo trimestre e l’impatto della manutenzione programmata per il 2010 sono quelli indicati nel seguente prospetto:
Mezzo navale1° trimestre 2010 Anno 2010
vendutinon operativi    non operativi per rimessa in classe
(n° giorni)    (n° giorni)
Piattaforma semisommergibile Scarabeo 390- -
Piattaforma semisommergibile Scarabeo 490- -a
Piattaforma semisommergibile Scarabeo 590-a -
Piattaforma semisommergibile Scarabeo 67218 18a
Piattaforma semisommergibile Scarabeo 790-a -
Nave di perforazione Saipem1000090- 108a
Jack-up Perro Negro 27911a 11a
Jack-up Perro Negro 35931a 31a
Jack-up Perro Negro 490- -
Jack-up Perro Negro 590- 92a
Jack-up Perro Negro 690- -
Jack-up Perro Negro 790- -
Tender Assisted Drilling Barge90- 92a
a = giorni in cui il mezzo è stato/sarà interessato da lavori di rimessa in classe e/o approntamento.


Drilling Onshore:
       

(milioni di euro)

Primo trimestre 2009Quarto trimestre 2009Primo trimestre 20101° trim.10
vs
1° trim.09
(%)

Ricavi 12915215620,9
Costi (88)(111)(113)28,4
Ammortamenti(22)(26)(27)22,7
Utile operativo191516(15,8)
EBITDA %31,827,027,6
EBIT %14,79,910,3
Ordini acquisiti2041186

Portafoglio ordini residuo al 31 marzo 2010: 1.517 milioni di euro, di cui 375 da realizzarsi nel 2010.

  • I ricavi del primo trimestre del 2010 ammontano a 156 milioni di euro, con un incremento del 20,9% rispetto al corrispondente periodo del 2009, riconducibile principalmente all’entrata in operatività di nuovi impianti in Sud America nonché alle attività di refurbishment di due impianti in Kazakhstan, di proprietà del Cliente.
  • L’utile operativo del primo trimestre del 2010 ammonta a 16 milioni di euro rispetto ai 19 milioni di euro del corrispondente periodo del 2009, con un’incidenza sui ricavi che passa dal 14,7% al 10,3%. L’EBITDA si attesta al 27,6% rispetto al 31,8% del corrispondente periodo del 2009. L’aumento degli ammortamenti è riconducibile all’entrata in operatività di nuovi mezzi.
  • L’attività operativa ha comportato un utilizzo medio degli impianti del 91,3% (93,9% nel primo trimestre 2009); gli impianti di proprietà a fine periodo erano 84 (oltre a 3 in costruzione) e risultano dislocati nei seguenti paesi: 28 sono in Venezuela, 19 in Perù, 8 in Arabia Saudita, 7 in Algeria, 6 in Colombia, 3 in Kazakhstan, 3 in Brasile, 3 in Italia, 2 in Ucraina, 2 in Congo, 2 in Ecuador e 1 in Bolivia. Inoltre sono stati utilizzati 5 impianti di terzi in Perù, 4 impianti di terzi dalla joint company SaiPar e 2 impianti di terzi in Kazakhstan.

Si allegano:
gli schemi consolidati di Stato Patrimoniale, Conto Economico riclassificati (il Conto Economico è riclassificato secondo natura e destinazione dei costi operativi) e il Rendiconto Finanziario.



STATO PATRIMONIALE CONSOLIDATO RICLASSIFICATO
(milioni di euro)
31 dicembre 2009 31 marzo 201
Net tangible fixed assets6.295 6.672
Immobilizzazioni immateriali756757
7.051 7.429
- Offshore 3.105 3.251
- Onshore464 465
- Offshore Drilling2.750 2.941
- Onshore Drilling732 772
Partecipazioni118 119
Capitale immobilizzato7.169 7.548
Capitale di esercizio netto(647) (737)
Fondo per benefici ai dipendenti(182) (184)
CAPITALE INVESTITO NETTO6.3406.627
Patrimonio netto3.4343.539
Capitale e riserve di terzi61 78
Indebitamento finanziario netto2.845 3.010
COPERTURE 6.3406.627
Leverage (indebitamento/patrimonio netto)0,83 0,85
N° AZIONI EMESSE E SOTTOSCRITTE441.410.900 441.410.900



CONTO ECONOMICO CONSOLIDATO RICLASSIFICATO PER NATURA
(milioni di euro)
primo trimestre
quarto
trimestre
2009
2009   2010
2.592Ricavi della gestione caratteristica2.5782.639
3Altri ricavi e proventi31
(1.840)Acquisti, prestazioni di servizi e costi diversi (1.817)(1.851)
(356)Lavoro e oneri relativi (373)(378)
399GROSS OPERATING PROFIT 391411
(109)Ammortamenti e svalutazioni (107)(115)
290UTILE OPERATIVO284(115)
(18)Oneri finanziari(26)(28)
(6)Proventi da partecipazioni 31
266UTILE PRIMA DELLE IMPOSTE 261269
(72)Imposte sul reddito(70)(75)
194UTILE PRIMA DEGLI INTERESSI DI TERZI AZIONISTI191194
(6)Risultato di competenza di terzi azionisti (5)(12)
188UTILE NETTO 186182
297CASH FLOW
(Net profit + Ammortamenti)
293297
(*) data were not restated


CONTO ECONOMICO CONSOLIDATO RICLASSIFICATO PER DESTINAZIONE
(milioni di euro)
primo trimestre
quarto
trimestre 2009
2009   2010
2.592Ricavi della gestione caratteristica2.5782.639
(2.189)Costi della produzione(2.206)(2.227)
(32)Costi di inattività (13)(31)
(27)Costi commerciali (26)(33)
(5)Costi per studi, ricerca e sviluppo (3)(4)
(3)Proventi (Oneri) diversi operativi netti (1)(3)
336MARGINE DI ATTIVITA’329341
(46)Spese generali(45)(45)
290UTILE OPERATIVO284296
(18)Oneri finanziari (26)(28)
(6)Proventi da partecipazioni 31
266UTILE PRIMA DELLE IMPOSTE 261269
(72)Imposte sul reddito(70)(75)
194UTILE PRIMA DEGLI INTERESSI DI TERZI AZIONISTI191194
(6)Risultato di competenza di terzi azionisti (5)(12)
188UTILE NETTO 186182
297CASH FLOW
(Utile Netto + Ammortamenti)
293297


RENDICONTO FINANZIARIO RICLASSIFICATO 
(milioni di euro)
primo trimestre
quarto
trimestre 2007
2007   2008
188Utile del periodo di Gruppo186182
6Utile del periodo di terzi512
a rettifica:
181Ammortamenti ed altri componenti non monetari 107115
39Variazione del capitale di periodo relativo alla gestione (271)(46)
414Flusso di cassa netto da attività di periodo 27263
(401)Investimenti in immobilizzazioni materiali e immateriali(495)(412)
(15)Disinvestimenti--
(2)Free cash flow(468)(149)
4Acquisto di azioni proprie--
-Flusso di cassa del capitale proprio--
1Differenze di cambio sull’indebitamento finanziario netto e altre variazioni(14)(16)
3Variazione indebitamento finanziario netto(482)(165)
2.848Net debt at beginning of period2.0322.845
2.845Net debt at end of period2.5143.010